Windows 7 versione E

Per adeguarsi alle disposizioni della Comunità Europea che ha imposto a Microsoft di vendere le versioni di Windows senza il browser Internet Explorer 8 preinstallato, l'azienda sta approntando le versioni “E” (non è una versione che si aggiunge alle quattro previste, ma sono quelle per il mercato europeo), per la prossima generazione del sistema operativo che sarà ufficialmente disponibile a Ottobre e di cui si può scaricare la versione Release Candidate.
Tutte le versioni di Windows 7 disponibili in Europa saranno quindi prive di Internet Explorer e gli utenti non potranno accedere ad altre versioni del sistema operativo, cioè destinate a Nazioni che non siano quelle europee, la Svizzera e la Croazia.
In pratica Microsoft ha deciso di demandare agli OEM la scelta del browser da installare, lasciandoli scegliere fra quelli disponibili come per esempio Mozilla Firefox, Google Chrome, Opera o Apple Safari.
Le versioni di Windows 7 che saranno commercializzate saranno quattro, destinate, dal punto di vista della dotazione di funzionalità, rispettivamente ai netbook, al mercato, home, agli utenti business e home e a quelli che vogliono tutte le funzionalità disponibili. Le diverse versioni, infatti, disporranno di alcune funzionalità o meno a seconda del target di impiego. Di queste quattro versioni dei sistema operativo, inoltre, quella chiamata Starter sarà disponibile solamente con i netbook e non venduta separatamente.
Il fatto che ci saranno delle versioni Home Premium, Professional e Ultimate, invece, prive di browser Internet per i privati, porrà ovviamente un problema non banale quando arriverà il momento di doverne scaricare uno da Internet.
Per questo motivo Microsoft ha pensato di aggirare i problema approntando un sistema Ftp che permetterà di scaricare Internet Explorer per le versioni del sistema operativo fornite con licensing diverso da quello destinato agli OEM.