Un rootkit a livello BIOS

Oramai si è perso il conto dei malware circolanti in Rete, ma con specifici strumenti di protezione, e soprattutto con un comportamento scrupoloso, si può ancora operare in relativa tranquillità.

Che dire però di un programma che attacca direttamente il BIOS, cioè il cuore stesso del funzionamento del PC?
E' quanto sono riusciti a fare Anibal L. Sacco e Alfredo A. Ortega, entrambi della Core Security Technologies; il loro lavoro è stato presentato alla recente CanSecWest Conference.

Il resto dell'articolo