Twitter sotto attacco

Twitter sotto attacco

A partire dal pomeriggio italiano di giovedì, la mattinata di San Francisco (dove ha sede la startup), i server del servizio di messaging sociale risultano pressoché irraggiungibili. Una lieve ripresa si è avuta attorno alle 9:30 ora della costa ovest degli USA, ma tuttora risulta pressoché impossibile inviare e ricevere messaggi sulla piattaforma.

 

Il fondatore Biz Stone ha confermato alla CNN che la sua creatura è vittima di un attacco DDoS, il cui autore (o autori) rimane per il momento sconosciuto. Come in altri casi simili, i server del servizio sono tempestati da migliaia, milioni di richieste in contemporanea, capaci di sovraccaricarne il funzionamento e impedendo di fatto la normale erogazione del servizio.

 

Secondo quanto riferito da alcune fonti, anche Facebook starebbe sperimentando problemi simili se non analoghi: in questo caso, tuttavia, i gestori del social network più popoloso del globo non si sono ancora espressi sulla natura dei rallentamenti, preferendo trincerarsi dietro una generica formula di non meglio precisate "indagini in corso" per stabilire la causa dei disservizi.