Microsoft scova milioni di Windows infetti

Il tool di protezione dell'azienda scova una enorme quantità di trojan usati per creare botnet trasformando i PC in zombie attivabili da remoto.

Il programma di individuazione e rimozione dei software malevoli nei computer degli utenti Windows varato da Microsoft ha iniziato a dare i suoi frutti: l'azienda ha infatti annunciato che più del 60 per cento dei PC analizzati tra gennaio 2005 e marzo 2006 erano infettati da agenti aggressivi che ne mettevano a rischio la sicurezza.

Il resto dell'articolo