DVD Jon gabba iTunes

Il celebre hacker ha creato un programma capace di consentire agli utenti dell'iTunes Music Store di acquistare brani senza restrizioni, direttamente convertibili in MP3. Dal fertile humus della Rete è germogliato un nuovo programma castiga-DRM firmato dal celebre hacker norvegese Jon Johansen, uno dei più acerrimi nemici dei lucchetti digitali e, in particolare, della tecnologia di protezione Fairplay di Apple.

Chiamato PyMusique, il tool è in grado di interfacciarsi al negozio on-line di Apple, l'iTunes Music Store (iTMS), e fornire le funzionalità essenziali per cercare ed acquistare canzoni. A differenza del player iTunes, PyMusique è in grado di salvare i brani dall'iTMS in formato non protetto: ciò significa che i file acquistati possono essere direttamente convertiti in altri formati, come MP3, e condivisi con altri utenti.

PyMusique, che è dotato di un'interfaccia grafica, si sostituisce ad iTunes e permette agli utenti di navigare tra i brani offerti dall'iTMS, ascoltarne un'anteprima, selezionare quelli d'interesse e infine acquistarli e scaricarli sul proprio hard disk. Questo viola palesemente i termini d'uso del servizio di Apple, e in special modo quella clausola che impegna l'utente ad accedere al negozio on-line esclusivamente con il software fornito dalla stessa Apple, ossia iTunes.

Johansen sostiene tuttavia che il suo tool non è illegale perché non cracca alcuna tecnologia di Apple: per aggirare il sistema Fairplay, infatti, si limita semplicemente a salvare le tracce audio AAC senza crittarle. Ciò è possibile perché il compito di aggiungere il DRM ai file acquistati non è del server, bensì del client: se quest'ultimo "dimentica" di applicare tale passo, la musica viene salvata senza alcuna restrizione d'uso.

Secondo alcuni esperti il solo il fatto che PyMusique si connetta ad iTMS mascherandosi per i Tunes costituisce una violazione delle severe leggi americane sul copyright. Qualcuno ha poi ricordato come il Digital Millennium Copyright Act non condanni soltanto il "cracking" ma anche le attività e gli strumenti volti ad "aggirare" i meccanismi di protezione dalla copia.

Il sistema di DRM utilizzato da Apple consente agli utenti di iTunes di masterizzare la propria musica su CD e, da qui, convertirla poi in qualsiasi altro formato. Tagliando di netto questi passaggi, PyMusique rende la musica dell'iTMS direttamente fruibile anche sui player diversi da iPod: qualcosa che ad Apple non piacerà affatto. Probabilmente alla casa della mela e alle major discografiche piacerà ancora meno il fatto che il programmino di Johansen semplifichi enormemente la condivisione dei brani sulle reti di file-sharing.

PyMusique è disponibile qui sia sotto forma di codice sorgente, compilabile sotto varie piattaforme, sia sotto forma di installer per Windows. Alla stesura del programma, scritto in linguaggio Python, hanno collaborato anche Travis Watkins e Cody Brocious, due giovani hacker che hanno promesso a breve il rilascio di package binari per Linux.

Nel recente passato Johansen ha creato diversi altri tool che, in un modo o nell'altro, si fanno beffe di Fairplay: tra questi il più noto è QTFairUse, dal cui codice altri sviluppatori hanno poi creato il famoso PlayFair e il suo erede Hymn. Ma il motivo per cui il giovane hacker viene chiamato "DVD Jon" si deve alla realizzazione del DeCSS, che aggira le protezioni CSS sui DVD, un programmino il cui sviluppo ha creato un caso giudiziario internazionale senza precedenti.

Fonte