Certe CPU di Intel necessitano di patch

La cortina di mistero che per settimane ha avvolto una patch di Microsoft si è finalmente dissolta. È ora stato reso noto come un aggiornamento rilasciato l'11 giugno scorso per Windows XP, Vista e Server 2003, corregga un difetto nei processori Core 2 (serie T, E, Q e QX) e Xeon 5000 di Intel.

Il bug, se così si può chiamare, in rare circostanze potrebbe causare il blocco o il crash del sistema. Intel afferma che questa evenienza è più teorica che pratica, e che al momento il difetto è stato riscontrato solo in test di laboratorio. Alcuni esperti ritengono il bug assolutamente irrilevante, altri mettono in evidenza i molti altri bug che ancora affliggono le cpu Intel. Per altre informazioni: Theo de Raadt's opinion Undeadly Punto Informatico