Browser, sale Firefox scende Explorer

Dalle ultime analisi di mercato diffuse da Statcounter, è evidente un netto cambiamento nella diffusione dei browser, rispetto agli ultimi anni.
Lo strapotere di Explorer, in grado di sbaragliare Netscape senza alcun tentennamento, comincia a calare. La concorrenza di altre software si sta facendo sentire e i numeri parlano chiaro: avrebbe infatti perso l'11, 4% di quota di mercato, passando dal 65.8% al 54.4%.
Fra i maggiori rivali ad usufruirne c'è Firefox, in grado di conquistare nel mese di giugno 2009 il 30.33% delle quote di mercato, rispetto al 28.75% dei mesi precedenti, segnando una crescita di 1.58 punti. Anche gli altri browser registrano degli aumenti, anche se di misura minore rispetto a Firefox: Opera, che a breve sarà rilasciato nella versione 10, è cresciuta di 0.13 punti, passando dal 3.23% di maggio al 3.36% di giugno. Apple, e il suo browser Safari, annovera una crescita di 0.28 punti percentuale, quindi dal 2,65% di maggio al 2, 93% di giugno. Chrome passa da 2.42% a 2.82%, con un incremento di 0.40 punti di quote di mercato.
Rispetto a questi dati sono stati fatte diverse analisi, sull'inadeguatezza dei diversi browser rispetto a Explorer, che devono ancora crescere e maturare, non rappresentando quindi ancora una valida alternativa: resta però il fatto che il monopolio quasi assoluto del mercato da parte di Explorer inizia a vacillare, scendendo per la prima volta sotto la soglia del 60% del traffico internet.