Al via class action italiana contro Apple

La notizia è di queste ore e riguarda una class action contro la casa di Cupertino per ottenere un risarcimento danni avviata da Federconsumatori e Centro Tutela dei Consumatori e Utenti. L'argomento del contendere si fonda sulla garanzia di due anni che i prodotti venduti in Europa devono avere per legge.

Ebbene, secondo i due enti che hanno avviato la causa, gli acquirenti di prodotti Apple non ricevono adeguate informazioni circa la garanzia. Quella proposta dalla casa di Cupertino dura infatti un anno, scaduto il quale bisognerà sottoscrivere a pagamento la polizza AppleCare, che si occupa di assistenza, riparazione ed eventuale sostituzione del prodotto fino a 3 anni dalla vendita. L'anno di mancata garanzia ha fatto scattare appunto la class action verso l'azienda della mela morsicata.

Ricordiamo che già nello scorso anno l'Antitrust aveva sanzionato Apple con una multa da 900.000 euro, confermata poi in appello dal TAR del Lazio. Anche Viviane Reding, Commissario europeo per la Giustizia, ha chiesto esplicitamente agli stati membri dell'Unione Europea di vigilare attentamente sulla "questione Apple", che palesemente non rispetta le norme UE sulla garanzia dei prodotti.